2020 Maggio

I paesi europei sono di fronte a due strategie: innanzitutto la laica e incredula, ora installata al potere dell’UE; secondariamente quella dei molto minoritari cattolici tradizionalisti in una Chiesa altrettanto socialmente minoritaria. Queste due componenti sociali costituiscono una unità in forte opposizione tra loro ma in dialettica all’interno del principio comune dell’Assoluto, del Logos dei Greci e del Cristianesimo. Ma la «strategia» più attivista delle masse abbrutite chiamate «stupide non pensanti» rischia di diventare vincitrice totalitaria nell’orribile disastro nichilista planetario

Il dittatoriale nefasto pensiero unico e liquido sono l’ideologia d’origine massone, onusiana e sradicata: questa immensa classe sociale trasversale e pseudo-edonista non credente e gnostica, detta popolare, sta divenendo maggioritaria e dominante nel mondo intero. Durante la metamorfosi non percepita, a partire pressappoco dal Trattato di Maastricht nel 1992, piccoli ideologhi abbrutiti come il sedicente […]

L’eresia modernista che continua ad imperversare sempre più nella Chiesa cattolica, anche se in modo regolarmente intermittente, si rende pur sempre completamente eterodossa: l’eresia è eternamente parziale sia nella sua scansione produttiva che nei temi e rispetto ai suoi contenuti. L’ultima sua clamorosa è stata di permettere, senza batter ciglio, l’interferenza inaudita dell’orrendo statalismo – sia in Cina che in Italia – nel potere esclusivo della gestione ecclesiale e nella sua liturgia. Sempre, si sa, intangibili!

Il santo Inglese Tommaso Moro giunse a farsi decapitare come martire cristiano, anche molto colto, per la pubblica opposizione al suo re Enrico VIII che si sposò anticattolicamente sei (!) volte. Pure come «serial killer» di sue consorti, fino al conseguente, orribile e ovvio scisma anglicano… Il modernismo prende le sue origini, molto protestanti, anche […]