2020 Aprile 12

«Il cattolico senza carità anche il più intelligente e onesto – diceva san Paolo – non fa che sconquassare come una inutile tromba assordante». Ma pure il fedele che applaude le politiche ecclesiali del neo-modernismo dominante nell’attuale Chiesa nanizzata, quella della Verità dubbiosa e intermittentemente antimetafisica (pure nel discussionismo ecumenico), diventa il più devastante ed eretico, oggi completamente massificato.

Come far fronte a questi due tragici errori dottrinali che costituiscono le ricette della spaventosa crisi che sta distruggendo la Chiesa. La quale – è noto – soffre e soffrirà ma non morirà mai. In realtà, la mancanza o la penuria di carità, da una parte, e il pieno di modernità fino al modernismo dominante, […]