2019 Giugno 10

«Hai votato a queste ultime elezioni europee per il partito Popolo della Famiglia e l’hai ben fatto sapere”: mi hanno detto degli amici. “Allora sei contro la Lega di Salvini? Perché hai votato per un partito più che minuscolo rendendo così inutilizzabili i suoi peraltro pochi voti?”. È così che mi si sono rivolti. Ecco la mia risposta.

Tutto era stato previsto. L’avevo anche scritto prima. Ma in politica esiste apparentemente solo il risultato quantitativo. Però ci sono molte priorità proprie della fase di fondazione di un partito… Le votazioni in democrazia hanno sempre significati che sono largamente al di là dello stretto risultato contabile, percepito e riguardante il numero di seggi conquistati […]