2019 Marzo 11

I Pontefici non devono per forza piacere e i cattolici devono loro obbedienza, sempre pregando e adorando l’Eucarestia: per il rispetto sacro dell’“Unità della Chiesa”e del “Deposito della Fede”. I fedeli, nondimeno critici, hanno l’obbligo di sempre sottoporsi, a condizione che il Papa si ponga in modo “petrino” e non solo demagogicamente “papista”

La fede cattolica può essere solo critica, vigilante e obbediente. Il diritto canonico della Chiesa prevede i conflitti dottrinali, anche alle spese dell’alto clero e del Papa non tradizionali Il Papa che si esprimesse con opinioni personali, nei casi più correnti e con tutto il rispetto che gli si deve, non può pretendere che gli […]