2019 Gennaio

La Chiesa, soprattutto italiana, ha oggi una fortuna, anzi una Grazia praticamente incomparabile: il lavoro continuo del suo dicastero DSC (Dottrina Sociale della Chiesa) diretto dall’arcivescovo di Trieste, l’immenso Giampaolo Crepaldi, e dal suo valentissimo conduttore e polemista eccelso, Stefano Fontana. Col servizio teologico indispensabile oggi per ogni cristiano e per l’Ecclesia tutta: autentico, critico e ubbidientemente petrino!

Mai o molto raramente, due cattolici rigorosi e talentuosi al più alto livello sono associati in una missione così divina da primeggiare nella storia come garanzia dell’ortodossia dottrinale più santa La crisi ecclesiale del cattolicesimo dei nostri giorni è forse la più grave della storia. Però la chiarezza, la pertinenza e la profondità critica sul […]

Otto domande retoriche sull’emigrazione clandestina, puntualmente argomentate, indirizzate ai sindaci italiani di sinistra ribellatisi (dicono) alla legge. E rivolte anche ai vescovi bergogliani che non finiscono di dichiararsi a favore dell’invasione migratoria (esclusivamente economica e parassitaria oltre che mai richiesta). All’eccezione, naturalmente, dei rarissimi immigrati in fuga dalle guerre e dalle persecuzioni involontarie: quelli dell’asilo politico.

Dopo aver ascoltato e letto le molte dichiarazioni dei sindaci italiani di sinistra ribelli alla nuova legge nel Bel Paese che ha appena chiuso (infine!) l’accoglienza indiscriminata degli immigrati. Come il solo Paese dell’Unione europea, da parecchi decenni accogliente coatto in solitario, rispetto agli altri Paesi che avevano chiuso le loro frontière all’invasione dei popoli […]

Vivere nell’umiltà e l’obbedienza (critica) in una Chiesa diventata piuttosto eterodossa, modernista e drammaticamente statalista.

L’idea secondo cui i vertici del clero cattolico, negli ultimi tempi, si erano un po’ moderati – certo non veramente riconvertiti totalmente – mi aveva facilmente conquistato, in quanto sono contro le scissioni religiose e per l’obbedienza attiva, quella più critica: la più costruttivamente petrina! Ma negli ultimi giorni dell’anno scorso, in continuità con i […]

Perché cominciare i miei post del 2019 con la celebrazione della più impopolare delle encicliche papali? L’eterna e gloriosa magnitudine suprema del cristianesimo mi ci ha (ancora) convinto. Essa è esaltata emblematicamente dalla Passione e la Morte del Salvatore sulla Croce, nel… giubilo superficiale e ignobile della popolazione dell’epoca. Ma tutto ha veramente cominciato con la Sua Risurrezione!

Anche il solo sentimento certo del bisogno di essere salvato costituisce per l’uomo la sorgente della sua grandezza: “… fu creato a Sua immagnine”. È questo lo scopo dell’Humanae vitae Esitavo a evocare il più grande “fiasco” della Chiesa moderna mentre cercavo di restituire, da parte mia e molto modestamente, un po’ di gloria all’Humanae […]