2017 Agosto 07

Microimprenditorialità creativa e subordinazione fatalmente sindacale come antipodi esistenziali e religiosi: solamente il libero mercato può veramente misurare la reale utilità del lavoro personale. La “mutazione del genoma cristiano” annunciata a cattolici in vacanza dall’arcivescovo Negri.

Solo gli imprenditori (autonomi o creatori d’imprese) sono lavoratori che possono ritenersi sicuramente liberi. Gli altri, contrattualmente subordinati (vale a dire operai e impiegati salariati) possono diventare liberi nella misura in cui si identificano nella pogettualità degli imprenditori che almeno li occupano. Se al lavoro si toglie la dimensione teleologica, cioè la sua finalizzazione fattuale […]