2017 Marzo

Come celebrare pertinentemente la Passione, la Croce e la Resurrezione nel terzo millennio? Una monaca di clausura di un convento consacrato all’Adorazione Perpetua Eucaristica e, allo stesso tempo, missionaria attiva nel nostro mondo postmoderno, ci indica molto semplicemente come farlo profondamente ed in modo estensivo!

La crisi d’identità salvifica e di missione nella comunicazione sono le due polarità intorno alle quali tutta la Chiesa sta attestandosi per misurarsi alla libertà, primo valore umano soprattutto del nostro tempo. Così l’Eucarestia e la Missione evangelica diventano le due garanzie della cattolicità moderna. “Fate questo in memoria di me” e “Andate e annunciate […]

Quattro anni di papolatria acritica – dunque eterodossa – culminati, in Comunione e Liberazione anche in un articolo trionfalista de Il Sussidiario, tra l’imbarazzante giudizio agiografico su papa Francesco assurto a sintesi (impossibile) dei cinque papi precedenti! Il tutto di fronte alla tristezza angosciata di una Chiesa di fatto scissa.

Al quarto anniversario, il 13 marzo scorso, della sua elezione al soglio pontificio, molti sono stati gli applausi e gli auguri dei media – quasi tutti relativisti e nichilisti – per papa Bergoglio. Anche secondo la grande tradizione unitaria e petrina della Chiesa cattolica. E questo malgrado la profonda crisi religiosa trionfalmente in corso nell’Ecclesia […]

Due sessi, quello dell’eterno femminino materno e l’altro della virilità paterna e universale: l’ontologia naturale dell’uomo e della donna al cuore del rapporto col potere, via la celebrazione della vita. Il femminismo e il gender nella degenerazione.

Ho spesso la tentazione di attribuire alla donna una superiorità naturale, ontologica, non solamente culturale in rapporto all’uomo d’oggi. E ogni volta debbo fare ricorso alla sapienza di Dio, alla saggezza della Sua Creazione che non avrebbe mai dotato uno dei due generi, il maschile e il femminile, di un possibile dominio originario sull’altro. È […]

Si è giunti in Belgio ad avere – in piena dimensione surreale – quasi uno statale per ogni lavoratore del privato. In Italia, si assiste da molti anni allo scandalo dei “furbetti del cartellino” che si sottraggono abusivamente al sedicente lavoro statale! Perché?

Tabù e bocche cucite dal Mare del nord fino al Canale di Sicilia: nessuno parla, soprattutto nei media, del fatto che il settore pubblico è incredibilmente eccedentario da decenni. I politici dei paesi europei e i sindacati lo nascondono anche attivamente. I paesi dell’UE hanno accumulato nell’ultimo mezzo secolo posti pubblici detti di lavoro (assistenziali), […]

Perché anche i democratici più sinceri sono tentati dall’apparentemente irresistibile totalitarismo liberticida, sebbene soft, del pensiero unico? È stato appena approvato al parlamento francese una legge nichilista contro la libertà di pensiero!

Il secolo dell’illuminismo ha marcato di fierezza, non sicuramente farlocca, la Francia e tutto il suo pensiero detto repubblicano, con il fiore all’occhiello, la rivoluzione del 1789. L’ambiguità di questa fierezza è stata sin dall’inizio insanguinata dal suo intrinseco totalitarismo espressosi nelle innumerevoli decapitazioni a catena con la ghigliottina: esse hanno volgarmente macchiato di rosso […]