2015 Dicembre

Ecco la più grande e divina potenza manifestata dalla più debole e già perseguitata delle nascite. Questo è il mio post più importante, non per miei meriti: esso dà il senso a tutti e a tutto, in quanto ripresenta l’avvenimento che ha offerto la salvezza all’umanità tutta intera.

Questo è il mio ultimo post del 2015. Ne avrò pubblicati più di una cinquantina ma – a dire il vero – è questo che dà, o dovrebbe dare, il senso primario a tutti gli altri. È il suo contenuto, in effetti, che gli conferisce questa supremazia prioritaria: la forza inimmaginabile e gratuita della fragilità […]

Senza la memoria storica della sua salvezza, l’uomo può solo diventare povero, stupido e sado-masochista. I quattro punti cruciali del 2015 da non dimenticare.

Franco Nembrini, il più grande studioso e interprete dell’opera incomparabile di Dante nella cultura del pianeta, ha identificato nella perdita della memoria storica la causa principale di tutte le crisi. Che siano teologiche, intellettuali, politiche o economiche, l’origine di tutti i malanni è lo smarrimento dei valori nel vano tentativo di reinventarli prometeicamente senza svilupparli, […]

Se lo devi spiegare per renderlo appena intelligibile, non è arte. L’arte è sempre intrinsecamente comprensibile senza parafrasi o commenti (soprattutto dell’autore). È la sua grandiosa e indiscutibile bellezza a parlare all’uomo senza le cartucce didascaliche o intellettualistiche dell’istigazione interpretativa di tipo dirigistico.

  Le nove muse dell’arte sono mute: volontariamente e fieramente reticenti, esse non possono essere nemmeno allusive alla propria bellezza. Questa si avvale solo ed esclusivamente dell’evidenza, va da sé diretta e lampante. L’arte è intrisecamente e legittimamente superba oltre che autosufficiente: ma sistematicamente silenziosa su sé stessa. Chiedere infatti ad un artista il perché della […]

I musulmani sono situati tra due dittature : il terrore islamista che, con la sua sharia, li condanna a morte se si convertono ad un’altra religione, et la perdizione nichilista nel “pensiero unico” molto generalizzato dell’ edonismo miscredente occidentale. Quello diventato sfaccendato nella sua accidia ideologicamente strutturata.

Ho letto parecchi post di musulmani detti moderati sui social network che confessavano molto esplicitamente il desiderio di convertirsi al cristianesimo almeno più umano e razionale, ma che si sentivano impediti a causa della legge sull’apostasia del Corano: non solamente quello dei terroristi tagliagole dei califfati, che prescrive ai “traditori” della religione di Allah non meno che la […]