Una maggioranza di abbrutiti americani, i “dem”, ha vinto le elezioni! Anche con frodi elettorali di cui le contestazioni non sono state riconosciute. È però molto certo, anche con una continua propaganda falsificata e faziosa sostenuta dai grandi media e poteri forti del modernismo mondialista e antisovranista: vale a dire da parte della sinistra più gnostica e più funesta della destra. Ma vediamo cosa è successo e cosa ora potrà verosimilmente accadere. A meno che…

Perché più gnostica della destra mondiale? E soprattutto perché funesta? In realtà, ciò che è in gioco è l’avvento dell’orribile NOM (Nuovo Ordine Mondiale) di cui la sinistra non parla mai, anche in quanto non ne sa praticamente quasi nulla e ne è sostanzialmente eterodiretta, per ignoranza. Sono almeno tre decenni che si ripete la […]

Il miracolo americano di evitare il terrificante NOM (Nuovo Ordine Mondiale) stava quasi per rinnovarsi: l’abiezione riproposta da Biden, sostenuta dall’attuale eurocrazia della totalitaria “Unione europea” e da Papa Francesco, non si è facilmente prodotta. La menzogna ancora avanzata al mondo intero non si è realizzata per poco e tutta l’orribile propaganda dell'”8 al 14% maggioritario dei sedicenti sondaggi” (in realtà, strumenti dittatoriali di falsificazione non solo elettorale) comincia a rivelarsi in tutto il suo tentativo mistificante. Grazie Trump di aver osato, ancor una volta, smascherare i media asserviti alle ideologie dispotiche del mondo gnostico!

 La notte del 4 novembre è stata la celebrazione dell’apparentemente indebolito Davide (Trump) che, con la sua fionda di semplice onestà, ha cercato di abbattere il gigante Golia (di dimensione mondiale a favore di Biden) della scontata previsione vincente delle “nuove tenebre dell’umanità”, acccreditate come splendore della Giustizia e della Verità nella colossale falsificazione in […]

L’intervento di Papa Francesco a favore degli omosessuali ben mediatico e molto mediatizzato, civilmente inutile, religiosamente impertinente e – ormai, come d’abitudine – ereticamente ridicolo, ha terminato una tappa cruciale del Cattolicesimo e di quella politica relativa al mondo intero. È così tempo di fissare, da parte mia, un nuovo punto della situazione italiana che si avvicina ancora più significativamente a quella planetaria. Nell’unica, sola e salvifica Chiesa, sempre eterna di Roma!

La goccia che perfora la roccia: ai nostri giorni, con il favore imperscrutabile del Santo Spirito, si rende molto evidente il miracolo cristiano della Verità indissolubilmente coniugata alla Libertà. Leopardi, il più grande poeta e filosofo italiano dell’era moderna, anche a livello mondiale, pubblicava due secoli fa i suoi piccoli libri universali pagandoseli (in conto […]

L’attualità del problema numero uno dei cattolici è, ai nostri giorni, di obbedire anche a Papa Francesco. E questo, malgrado la sua evidente eresia modernista, largamente praticata all’interno della Chiesa stessa, come supplemento diabolico divenuto ingrediente totalmente integrato alla prassi tradizionale della Dottrina Trinitaria.

Ho sempre amato la serie delle evidenti e denominate “Interviste impossibili”, trasmesse alla radio italiana all’inizio degli anni ’70. Esse trattavano dei relativamente grandi personaggi storici interrogati da alti intellettuali contemporanei. Anch’io ne ho scritte e già pubblicate alcune. Dando la parola sulla nostra attualità alle mie personalità, avevo la possibilità di cancellare molte centinaia […]

Due ideologie governano le attività economiche e culturali sulla Terra, la liberale e la socialista. Esse dispongono della stessa concezione di fondo: la realizzazione di un massimo di profitto illimitato; e quella riduttiva al più basso grado intellettivo, massificando entrambi nel pensiero unico e liquido. Da cui le loro conseguenze sempre nefaste: non si fa altro che passare da una crisi all’altra, sempre nella tragica schiavitù economica e culturale di quasi tutti i lavoratori (manuali e intellettuali), attenuando con il sempre minimo e molto generale edonismo residuale e di massa. Ma la Dottrina Sociale della Chiesa ha appena pubblicato un nuovo dossier che ri-presenta la sua concezione dimenticata, soprattutto da tutti i partiti politici borghesi nel mondo. La quale visione risolve veramente ciò che le ideologie rifiutano sistematicamente, il molto cattolico “distributismo”!

Il Cristianesimo, necessariamente cristocentrico, non poteva che risolvere il cruciale problema completamente irrisolto del capitalismo e del socialismo, relativo al “Bene comune” nella Giustizia: grazie ai grandi cattolici Belloc, Chesterton e il monaco McNabb, tutti “distributisti”. I più prestigiosi cattolici inglesi moderni, G.K. Chesterton, suo fratello minore e soprattutto il loro vicinissimo amico, l’uomo politico […]

Dopo il movimento dei sindaci, ora quello dei governatori regionali. E quello del presidenzialismo nazionale anch’esso eletto direttamente dal popolo? Trump, Merkel, Macron, Johnson, Putin… e il successore di Mattarella? Il presidente eletto dai partiti, perdipiù quasi sempre molto gnostici, può solo essere funesto!

Tutta l’eterna Verità della civiltà è contenuta nel gigantesco, storico e supremo passo verso il monoteismo. Il potere, persino quello democratico per il Bene comune, è sempre indivisibile. Nella doppia elezione politica italiana, sia referendaria nazionale che locale amministrativa di questo  settembre 2020, il vincitore può essere individuato solo in quella che i linguisti chiamano […]

L’attuale eresia cattolica è composta di due poli simmetrici: l’uno in riferimento allo spiritualismo (la dimensione verticale e divina) e l’altro all’immanentismo (la dimensione orizzontale ed esclusivamente “sensibile”). “Modernismo” è la denominazione di siffatta eresia che coinvolge oggi, anche e soprattutto Papa Francesco stesso, eletto con l’aiuto determinante del gruppo modernista San Gallo, infatuato dal suo guru: lo pseudo-teologo eretico tedesco, Karl Rahner (morto nel I984), gesuita ma pubblicamente vivente con la sua amante, senza più dire Messa…

Per rendere eretico tutto il Cattolicesimo basta mescolare il rigore della sua Tradizione teologica ed ecclesiale con anche una delle sue multiple tendenze eterodosse. La Chiesa cattolica include così e, dopo l’ultimo Concilio, non condanna più esplicitamente le eresie, ma le adotta! L’ultima condanna dogmatica è stata – che io ricordi – di Pio XII, […]

Qual è il criterio con il quale giudicare con sicurezza una linea politica di un governo o quella teologica di un Pontificato, nonché di un movimento, di un partito o di un semplice individuo, sia sul piano politico che religioso? Mai come ai nostri giorni, la politica e la religione si sono uniformizzati nei loro principi, divenuti tragicamente comuni nel riduzionismo: i primi dementi e i secondi eretici. In un modo apparentemente “irreversibile” e già terrificante.

A partire dalla ribellione scismatica del protestantesimo, gli uomini non hanno fatto altro che scivolare verso una unificazione diabolica, detta esclusivamente antropologica, verso ciò che oggi viene chiamato NOM, una visione infernale rovesciata, unificante la religione con la politica. Il chiacchiericcio inutile è il frutto del tipo di critica, radicale e diretta – soprattutto in […]

Cosa son diventati i giovani giussaniani che hanno condiviso per mezzo secolo le sorti del più grande religioso ed educatore milanese del ventesimo secolo, completamente tradito dal suo movimento diventato mondiale, Comunione e Liberazione? Orfani soprattutto del suo carisma eccezionale, omologati ormai nella crisi di Fede della Chiesa, sono rimasti quasi abbagliatamente inattivi o ai margini del loro movimento che ha assunto tutte le valenze contrarie a quelle ecclesiali che lo hanno reso il più importante della Cattolicità nel secolo scorso.

Quando si è giovani, si sceglie “liberamente” un movimento cattolico inevitabilmente più vivo e culturalmente totalizzante, dunque realmente religioso, anche senza sapere che questo destina esclusivamente all’adésione piena e finale alla Chiesa cattolica eterna. Lo scopo dei movimenti ecclesiali cattolici è quello di introdurre nella vita della Chiesa millenaria e storica con il cipiglio del […]

L’ambiguità sempre più abituale di una lezione magistrale all’ultimo Meeting di Rimini, da parte di tre filosofi (Borgna, Galimberti ed Esposito), non può iniziare la conversione del movimento di Comunione e Liberazione. Questo rimane inchiodato all’eresia spiritualista della Chiesa modernista post mortem Giussani e intermittente di Papa Francesco. Senza la fedeltà all’eterna cattolicità petrina e non papista, niente Salvezza!

Il supremo accordo di tutti i Papi con la Santa Trinità e la Tradizione Magisteriale, alla base e condizione indispensabile per l’obbedienza di tutta la Chiesa e di ogni fedele cattolico… Partiamo dal più complesso, sebbene molto facilmente giustificabile. La natura humana, che Dio conosce perfettamente, è dotata del “Peccato orginale”, dunque della vera Libertà, […]